Tappeti / Yazd


Situata a metà strada tra Isfahan e Kerman, quest’antica città, fondata all'epoca della dominazione sasanide, è particolarmente interessante per il singolare ambiente naturale che la circonda.
Infatti, Yazd, 230.000 abitanti, sorge al margine di due deserti: a nord il deserto salato del Dasht-e Kavir e a sud il deserto sabbioso del Dasht-e Lut.
Situata a 1230 metri di altitudine, l'inverno qui a volte può essere molto freddo mentre in estate le temperature sono sempre alte e possono superare i 40°C.
A Yazd si contano ben 12 bazar e diverse bellissime moschee. In passato Yazd fu un importante centro religioso dello zoroastrismo preislamico e, ancora oggi, in città esiste una considerevole minoranza di seguaci di Zoroastro, probabilmente -sono circa 12.000- più di tutti gli zoroastriani del Paese messi insieme.
Yazd è sempre stata un importante centro tessile, rinomato soprattutto per le sue sete, fiorente già da molto prima che vi giungesse Marco Polo percorrendo la via della seta verso la fine del XIII secolo.
Sui tetti delle case di Yazd si possono notare i tipici badgir, delle particolari torri di ventilazione costruite in modo da sfruttare ogni minimo soffio di vento, indirizzando l'aria verso le stanze interne.
Questo sistema di aerazione, molto più salutare dei moderni impianti di aria condizionata, si rende indispensabile durante le calde estati.
La maggior parte delle case di Yazd sono costruite in mattoni di fango in modo che l'intera città assume il colore dell'argilla, tonalità particolare e indimenticabile.

Visualizza i prodotti a Catalogo
433140